Torna alla pagina principale

Il "Low-Tech" Whistle: come costruire un whistle in PVC

Low-tech whistles

English version English version

Una versione PDF di questa guida è disponibile qui.

Novità - 26 Aprile 2012. Ho troppe cose da fare e troppo poco tempo. Ho deciso di non rispondere più alle email che mi chiedono come fare a... questa guida è chiara a sufficienza :-) Futuri aggiornamenti, se ce ne saranno, riguarderanno gli schemi dei whistle e basta. Per assistenza nella costruzione, dovrete rivolgervi ai forum. Mi dispiace, ma proprio non ce la faccio più!


Introduzione

Il tin whistle (pronuncia: "tin uisl") è uno strumento tradizionale della musica irlandese. È un flautino diatonico a sei buchi, da non confondere con il flauto dolce. E soprattutto non chiamatelo "piffero"!

Ho partecipato al mio primo corso di tin whistle durante il Festival di S. Patrizio 2004, dove Luca Crespi degli Inis Fail mi ha insegnato la cosa più importante: il whistle non si deve suonare come se fosse un flauto dolce...

Come molti principianti, ho sofferto di Disturbo Ossessivo di Acquisto di Whistle. Il problema consisteva nel fatto che non riuscivo a trovare un whistle con cui mi trovassi bene. Come si fa a suonare uno strumento che non ti piace?

Secondo me, ci sono due motivi alla base del DOAW. Prima di tutto, la scarsa qualità di molti whistle di basso prezzo: bisogna per forza provarne tanti e sperare di trovarne uno buono. Poi, mi sono accorto che i whistle non sono come i flauti dolci, che hanno all'incirca lo stesso tipo di suono: un Susato, un Dixon e un Clarke Sweetone sono strumenti completamente diversi, ciascuno col proprio carattere e le proprie particolarità.

Un altro problema è che ho buon orecchio, e non posso sopportare gli strumenti stonati. Molti whistle economici purtroppo hanno problemi di intonazione.

Vivo a Verona, dove il tin whistle è praticamente sconosciuto; si fa fatica a trovare perfino i Generation, che sono i più diffusi. Quando dopo molte ricerche ne ho finalmente trovato uno in Re, si trattava di un aggeggio stonato e stridulo che non invogliava certo ad essere suonato. Sono riuscito a modificarlo per renderlo almeno decente, ma volevo comunque uno strumento migliore.

L'unico modo che avevo per comprare un whistle era rivolgermi all'estero, quindi senza la possibilità di provare lo strumento prima dell'acquisto: davvero snervante.

Fatene uno anche voi

Vi risparmio la triste storia, durata un anno, della ricerca di un whistle che mi andasse bene. Alla fine, ero quasi soddisfatto di un Dixon polymer, un Susato Kildare, un Clarke Sweetone e un Meg.

Il Dixon ha un bellissimo suono ma secondo me ha poco volume. Il Susato ha un bel volume... peccato però che abbia un suono da flauto dolce! (In realtà io adoro il flauto dolce, ma questa è un'altra faccenda.) Entrambi sono ragionevolmente intonati, ma non tanto quanto vorrei. All'epoca il suono dello Sweetone non mi piaceva; ora mi piace, ma rimane il problema di un'intonazione non proprio perfetta.

Volevo un whistle che avesse un suono dolce e facile da suonare come un Dixon, ma con più volume ed economico. Purtroppo, non riuscivo a trovarlo.

Un'aggiunta recente alla mia raccolta è il Dixon Trad. Un whistle fantastico! Fosse stato disponibile tempo fa, forse non avrei provato a costruirmi i miei whistle. Ma continuate a leggere...

Spinto dalla frustrazione, ho deciso di provare a costruirlo da solo. Purtroppo però non possiedo strumenti come un trapano a colonna, morsa, tornio e così via. Molte guide sulla costruzione di whistle che si trovano in rete partono dal presupposto che si utilizzi del tubo in rame: difficile, senza strumenti adatti! Il PVC invece si trova facilmente, e ho deciso che avrei provato con quello.

Dopo alcuni esperimenti (dai quali, incredibilmente, ho sempre ottenuto strumenti suonabili), ho sviluppato un design che è semplice da riprodurre e funziona molto bene. L'ho chiamato "Low-Tech Whistle", perché si usano solo materiali e strumenti semplicissimi.

Bassa tecnologia, ma suono di alta qualità! I whistle in Re che si ottengono con il mio metodo di costruzione hanno le seguenti caratteristiche:

Naturalmente, ci sono anche dei difetti:

Posso dire con sicurezza che otterrete uno strumento davvero valido. Inoltre, il design è molto tollerante agli errori: è praticamente impossibile sbagliare.

Vi sembra troppo bello per essere vero? Non prendete quanto dico per oro colato: provate anche voi!

La cosa più bella riguardo al costruirsi il proprio whistle è che lo si può fare esattamente come si vuole. Si può decidere dove fare i buchi, il volume, il tipo di suono ecc. come si vuole. Inoltre, non potete immaginare come ci si sente quando si vede che si è costruito uno strumento che suona meglio di molti whistle di marca!

Materiali e strumenti

Ecco la lista dei materiali e degli strumenti necessari per un Low-Tech whistle in Re:

materials

Oltre ai materiali, vi serviranno:

I materiali necessari costano poco e si trovano in ogni ferramenta. Direi che la manualità e la pazienza sono alla portata di chiunque dai dodici anni in su.

I tubi che uso io sono quelli che si trovano più comunemente in Italia. Se però avete a disposizione tubi di diverso tipo (magari neri), non importa.

Ciò che conta è che usiate tubi sottili (al massimo 2 mm di spessore) e rigidi. Infatti:

Inoltre, non usate tubo di diametro maggiore di 13 mm, a meno che non vogliate costruire dei low whistle.

Ora siete pronti per provare a casa vostra; meglio ancora, in giardino o comunque dove si possa sporcare un po' con briciole di PVC e segatura. Ma attenzione:

Il seghetto, le forbici e soprattutto il taglierino sono taglienti. Se non state attenti, potreste ferirvi: e credetemi, fa un male da cani. Fate quindi attenzione, occhio alle dita; è consigliabile indossare dei guanti da lavoro. Se non mi credete, chiedete al mio pollice sinistro!

Inoltre, è meglio non respirare la polvere di legno e di PVC. Sono sicuro che non fa bene alla salute.

Salubrità del PVC

Bisogna essere consapevoli del fatto che il PVC potrebbe essere pericoloso per la salute. La pagina inglese di Wikipedia sul PVC ha delle informazioni a tale proposito.

Ho però parlato con un amico chimico per avere la sua opinione. Mi ha detto che i tubi in PVC venduti in Italia sono chimicamente inerti. Devono essere assolutamente stabili, poiché devono stare nei muri per decenni senza rovinarsi. Pertanto, è assai improbabile che un whistle in PVC rilasci delle sostanze chimiche.

Quindi, assumo che usare il PVC per i whistle sia ragionevolmente sicuro. Peraltro, in commercio ci sono whistle e altri strumenti in PVC, ABS e altre plastiche, e questi non hanno un certificato che ne assicura la salubrità, giusto?

Come ottenere il suono preferito

Questa figura mostra come si chiamano le varie parti di un whistle:

whistle parts

La parte più importante di un whistle è l'imboccatura. Le sue dimensioni definiscono il suono del whistle:

Tenete presente queste informazioni quando decidete come volete far suonare il vostro whistle.

Altri fattori influenzano il volume del whistle. Buchi grandi producono un suono forte, buchi piccoli danno un suono moderato. Un whistle la cui finestra è piccola ma con buchi grandi ha un suono più forte e più dolce rispetto a un whistle con la finestra grande e i buchi piccoli.

A parità di diametro del tubo, minore la tonalità del whistle (cioè, più è lungo il tubo), minore è il volume. Invece di allargare semplicemente la finestra per aumentare il volume, dovreste provare diverse combinazioni larghezza-altezza della stessa. Per esempio, per un whistle in Do una finestra di 8 x 5 mm produce un suono migliore rispetto a una di 10 x 4 mm.

I miei whistle preferiti hanno una finestra di 7.5 x 4 mm. Il suono è dolce, il volume è adeguato e le due ottave sono ben bilanciate.

Due parole sull'intonazione

Vorrei iniziare citando un'acuta osservazione di un insegnante di whistle, Brother Steve:

 

...in generale, le persone con l'orecchio assoluto non suonano il tin
whistle!

Lo stesso concetto viene confermato da un noto costruttore di flauti, Doug Tipple, che nelle sue pagine sui flauti irlandesi scrive:

Credo che alcune persone abbiano delle aspettative irrealistiche
sull'intonazione. Credono che il loro accordatore elettronico da 20$,
impostato sul temperamento equabile, rappresenti lo standard assoluto,
e che ogni variazione da esso non sia accettabile. Al contrario,
il mio atteggiamento riguardo all'intonazione del flauto è quello di
lasciare perdere ogni perfezionismo e accettare alcune variazioni di
intonazione, che sono ineliminabili e, forse, perfino una cosa positiva.

Sono del tutto d'accordo con queste sagge parole. Infatti:

A causa della fisica che governa lo strumento e del modo in cui viene suonato, un whistle non può essere intonato esattamente. E non ci si deve lamentare: la situazione è peggiore nei flauti cilindrici non corretti, per non parlare poi delle cornamuse.

Prima di tutto, la pressione con cui il suonatore soffia può modificare l'altezza di una nota di un terzo di tono o anche di più. Poi, nei whistle cilindrici la seconda ottava è leggermente calante. Ancora, l'intonazione complessiva è influenzata dalla temperatura dell'ambiente.

In più, e questo può sembrare strano: alcune note dovrebbero essere intonate apposta un pochino calanti (ad es. Sol e Do diesis in un whistle in Re). In questo modo suonano meglio. Si tratta di un argomento complesso, il temperamento.

Tutto questo mi porta a una conclusione: controllare ogni singola nota sull'accordatore non è una grande idea. Consiglio di usare l'accordatore per una sola nota: quella della scala del whistle, nella seconda ottava. Ad esempio, il Re della seconda ottava per un whistle in Re; le altre note si intonano a orecchio. Credete alle vostre orecchie! Tenete presente quanto forte soffiate, e prima scaldate il whistle per almeno 20 secondi.

Un whistle leggermente crescente sembra suonare meglio insieme ad altri strumenti non accordabili come la fisarmonica. Almeno, questa è la mia esperienza, e lo stesso vale quando suono insieme a un CD. È inoltre semplicissimo correggere l'intonazione di un whistle se è leggermente crescente, come mostrerò più avanti. Tenendo presente tutto ciò, potrete intonare il Re della seconda ottava (o la nota di base equivalente) leggermente crescente, ad esempio 5-10 cent.

Misure

Una prima approssimazione delle posizioni dei buchi si trova con la seguente formuletta, che le specifica come percentuale della distanza tra l'orlo del labium e il piede. L'ho calcolata sulla base di diversi whistle soprani in Re che ho costruito:

buco in alto 42-43%
secondo buco 50-51%
terzo buco 58-59%
quarto buco 67-68%
quinto buco 72-75%
buco in basso 83-84%

Questa formula è solo un'approssimazione! In realtà, le posizioni dei buchi possono essere spostate anche di alcuni millimetri! Inoltre, valgono formule diverse per i whistle soprano, tenore e low. Che io sappia, non esiste una formula "giusta", poiché ci sono molti fattori da considerare.

Queste sono le misure in mm per whistle intonati crescenti di 10 cent. Fare clic su un diagramma per scaricarne la versione stampabile.

Se volete un whistle ad alto volume che si possa soffiare con più forza, aggiungete 2 mm ad ogni misura nei diagrammi. Cioè, aggiungete 2 mm alla lunghezza del whistle e 2 mm alle distanze dei fori dal labium.

dimensions - Eb

dimensions - D

dimensions - C

dimensions - Bb

Su richiesta, ecco un "whistle-chanter" in Si bemolle. È progettato per avere la stessa diteggiatura chiusa di un chanter per Great Highland Bagpipe:

dimensions - Bb chanter

Questi whistle in Re hanno un foro addizionale per suonare il Do diesis o Do naturale:

dimensions - D + Csharp

dimensions - D + Cnat

Quando si costruisce un whistle in chiave inferiore al Do, è meglio passare al tubo di diametro maggiore (20 mm). Per convenzione, i whistle dal Si bemolle in giù sono chiamati ``whistle contralto''. La nota di base è molto più forte se si modifica la zeppa come mostrato alla Sezione Modificare la zeppa.

dimensions - C

dimensions - B

dimensions - Bb

dimensions - A

dimensions - G

Scendendo ancora di chiave, si passa al tubo da 25 mm per i cosiddetti ``low whistle'' (dal Fa al Do o addirittura Si bemolle). La finestra va allargata un pochino.

Questa tabella, calcolata sulla base del mio low D, fornisce le posizioni dei buchi:

buco in alto 45%
secondo buco 52%
terzo buco 59%
quarto buco 69%
quinto buco 75%
buco in basso 83%

dimensions - Low F

dimensions - Low Eb

dimensions - Low E New!

dimensions - Low D

dimensions - Low C

Questa foto mostra un low in Do, uno in Re e un whistle soprano in Re:

low whistles

Questa è la tabella della diteggiatura per il modello in Re (versione PDF):

Fingering

Queste misure non sono scolpite nella pietra: ci sono altri fattori che possono influenzare l'intonazione, quali lo spessore del tubo, il tipo di PVC, la grandezza della finestra. Prendetele con un grano di sale. In particolare, se il diametro interno del tubo è minore di 13 mm, il whistle risulterà più lungo; e viceversa.

Fino ad un certo punto, la posizione dei buchi e il loro diametro possono variare. Vi fornisco le misure che ho adottato per la mia comodità, ma tenete presente che si può sperimentare. La regola di base è: se si sposta un buco verso l'alto (cioè vicino all'imboccatura), si dovà  ridurne il diametro; se lo si sposta in basso, si dovrà allargarlo. Questa regolina consente di collocare i buchi in modo da renderli più comodi per le vostre mani. Inoltre, se si sbaglia a posizionare un buco, si può sempre modificare il suo diametro per ottenere lo stesso suono.

Esaminate questi due whistle. Sono intonati esattamente uguali, ma uno dei due ha una finestra piccola, buchi più piccoli ed è perfino più corto dell'altro. E' un whistle di volume moderato, quello che io chiamo un `lager', mentre chiamo `stout' l'altro che ha maggior volume. Notare come i buchi sono posizionati diversamente nei due whistle.

Comparison

Un'ultima cosa: per costruire il vostro primo whistle ci vorrà probabilmente pià tempo rispetto al secondo. Non preoccupatevi, non abbiate fretta: divertitevi.


Su le maniche

Le istruzioni seguenti servono per costruire un whistle in Re. Se volete costruire un whistle in una chiave diversa, l'unica differenza è la lunghezza iniziale del tubo di PVC. Per esempio, per un whistle in Do si aggiungono 3.5 cm.

Tenete presente che la parte più facile del lavoro è fare i buchi. La parte più delicata è l'imboccatura! Inoltre, non prendete misure dalle foto; utilizzate gli schemi visti in precedenza.

Vi consiglio di leggere tutte le istruzioni prima di iniziare. Le fotografie sono state scattate durante l'effettiva costruzione di un whistle.

Prima di cominciare, ecco come fare per tagliare dritto. È piuttosto semplice:

  1. Segnare con la matita la distanza dove si vuole tagliare il tubo.
  2. In corrispondenza del segno, applicare del nastro adesivo tutto intorno al tubo, facendo attenzione a fare coincidere le due estremità. Il tubo serve come guida per tagliare.
  3. Iniziare a tagliare vicino al nastro adesivo, ruotare il tubo leggermente in avanti, tagliare ancora un poco, e avanti così.

how to cut

E ora, forza!

  1. tagliate un pezzo di 30.5 cm di tubo di PVC, un pezzetto di 3 cm dal bastone di legno e un altro pezzo di PVC di 3 cm. Questi pezzi diventeranno il corpo del whistle, la zeppa e il cappuccio. Quando tagliate la zeppa e il cappuccio, fate un'estremità a 45 gradi o meno.

    whistle pieces

    Dopo aver tagliato i pezzi alla misura richiesta, pareggiate e lisciate bene tutti i lati.

  2. Usando la lima o la carta vetrata, riducete il diametro della zeppa finché entra perfettamente e con poco sforzo nel tubo di PVC. Abbiate cura nel rendere la zeppa perfettamente cilindrica! Volendo, la zeppa potrebbe essere sagomata come nella figura qui sotto. La zeppa è il pezzo più importante dello strumento: la qualità del suono dipende dall'accuratezza con cui è costruita. Se sbagliate a farla, poco male: buttatela via e fatene un'altra.

    fipple block design

    La parte alta della zeppa può essere parallela alla base, ma se la fate affusolata come mostrato dalla linea verde nella figura si produce un certo effetto Bernoulli. Ovvero, il flusso d'aria accelera vicino al labium, migliorando in questo modo il tono e diminuendo la quantità d'aria richiesta. Verrà inoltre prodotta un po' di retropressione. Attenzione a non smussare la parte finale della zeppa!

  3. Tracciate l'asse del whistle, cioè una linea centrale che vada da un estremo all'altro. Cercate di rendere l'asse perfettamente parallelo ai lati del tubo.
  4. Lungo l'asse, misurate 30 mm a partire da un'estremità, e segnate questa distanza. Tracciate quindi due linee parallele distanziate di 7 mm (oppure dagli 8 ai 10 mm a vostra scelta). Tagliate via una sezione di 30 x 7 mm (oppure 30 x 10): questa fessura diventerà il canale dell'aria, e il lato corto diventerà il labium. È importante che i lati della fessura siano tagliati dritti. Non superate queste dimensioni.

    Ve lo ricordo. Canale da 7 mm = finestra piccola = serve meno aria, suono molto puro e lieve; canale da 10 mm = finestra grande = serve più aria, suono più forte e leggermente meno pulito. A voi la scelta.

    marking the mouthpiece

    mouthpiece

    Come sempre, pareggiate bene tutti i lati. È fondamentale che il lato inferiore del labium sia un tratto di arco perfettamente liscio e regolare. Se volete applicare l'effetto Bernoulli, la sezione da tagliare via dovrebbe misurare 10 (imboccatura) x 8 (labium) mm.

  5. Tagliate via una piccola sezione dal lato corto del cappuccio. Inserite la zeppa in modo che la sua estremità si trovi a 4-5 mm dal labium. Inserite anche il cappuccio e fate in modo che l'estremità si trovi proprio sopra l'estremità della zeppa, o appena più avanti. Ora l'imboccatura è in grado di produrre il suono.

    The mouthpiece is ready

    Guardate attraverso il canale: se la zeppa è della grandezza giusta, dovreste vedere un filo di spazio sotto il labium; all'incirca, lo spessore di due o tre fogli di carta. Se questo spazio non c'è, il suono risulterà debole; forza con la carta vetrata. Ma attenzione a non carteggiare troppo, perché in questo caso il whistle consumerà troppa aria e la seconda ottava avrà un brutto suono. 1 mm può essere già troppo!

    underlip

  6. Ora soffiate adagio e sentirete un Re piuttosto debole. Soffiate più forte e sentirete un Re un'ottava più alta, un po' calante. Carteggiate la parte superiore del labium: il suono del whistle diverrà sempre più pulito e forte. Più è basso l'angolo, meglio è; lo strumento migliore per questo lavoro è una limetta fatta di carta vetrata arrotolata. Non toccate il lato inferiore del labium, che non deve diventare affilato.

    lip ready

  7. decidete la grandezza della finestra spostando la zeppa avanti o indietro.
  8. È giunto il momento di intonare il whistle; ora dovrebbe produrre un Re leggermente calante. Accorciate il whistle tagliando via un millimetro alla volta dalla campana finché ottenete correttamente il Re della seconda ottava. Come ho spiegato in precedenza, si può intonare questa nota crescente di 10 cent.
  9. Lungo l'asse, segnate le posizioni dei buchi indicate nella figura qui sopra.

    holes positions

  10. Fate i buchi, partendo dal basso. Usate la punta delle forbici, ruotandola per rimuovere bricioline di PVC. Lavorate lentamente. Provate la nota e allargate il buco finché suona corretta; controllate anche la stessa nota nell'ottava superiore. Qui l'accordatore elettronico è molto utile. Dovrete fare un compromesso per il Mi della prima e della seconda ottava: se il primo è perfettamente intonato, il secondo verrà calante. Trovate un diametro accettabile.

    boring the holes

  11. Quando fate l'ultimo buco (quello del Si), potete scegliere la diteggiatura del Do naturale. Se fate il buco leggermente più piccolo, otterete il Do naturale con oxx ooo; se lo allargate, potrete fare il Do naturale con oxx xox. Se trovate il diametro giusto, riuscirete ad ottenere un buon Do naturale con entrambe le diteggiature!
  12. Carteggiate la parte inferiore dell'imboccatura per renderla ben liscia.

    sanding the moutpiece

  13. Il whistle è quasi finito. Dategli gli ultimi ritocchi: lisciate perfettamente i buchi, tagliate se volete la punta per renderla più comoda per le labbra e soprattutto soffiate via la segatura e i residui di PVC dal canale.

    finished!

  14. Ce l'avete fatta! Congratulazioni! Ora, ripulite tutto quanto e suonate il vostro whistle per un po'. Potreste trovare piccole imperfezioni nell'intonazione che correggerete in seguito.

Vi consiglio di costruire due whistle con diverso tipo di suono, che chiamo informalmente "stout" e "lager". Il whistle "stout" suona forte (dimensioni della finestra: 8 x 5 mm), ha una certa retropressione ed è indicato per suonare all'aperto o in una session. Il whistle "lager" ha un suono più delicato (finestra: 7 x 4 mm) e da' il suo meglio quando si suonano brani lenti come gli airs.

Per dare un'idea della loro sonorità, il mio "lager" ha all'incirca il volume di uno Sweetone, mentre lo "stout" suona forte quasi quanto un Susato. Ma a differenza di questo, ha ancora un suono da whistle...

Ora, vorrete di certo sentire come suona il Low-Tech whistle. Ecco qualche clip dimostrativo; non aspettatevi di sentire eccezionali virtuosismi, sono solo un principiante e li ho registrati in fretta. In alcuni casi ho omesso le ripetizioni di alcune parti:

Non ho aggiunto effetti audio.


Buchi a invito

Nelle sue magnifiche pagine sui flauti in PVC, Rick Miller suggerisce una tecnica per rendere più confortevole il diteggiare un flauto. La tecnica consiste nello scanalare i buchi, producendo cioè i cosiddetti buchi ad invito.

Ho provato questa tecnica sui miei whistle, con risultati interessanti. Come si vede dalla figura, ho arrotolato della carta vetrata fine attorno a un pezzo di tubo, quindi ho usato questa lima cilindrica per intagliare un solco centrato attorno a ciascun buco. I polpastrelli coprono i buchi con maggiore comfort.

Un piacevole effetto collaterale consiste nel miglioramento del tono del whistle, dovuto al fatto che i buchi risultano più lisci. L'intonazione non viene alterata.

grooving the holes


Modificare la zeppa

Quando si costruisce un whistle contralto o un low, ci sono due passaggi opzionali in più:

bevelled fipple

Molte grazie a Jem Hammond per questa dritta!


Whistle intonabili

Rendere intonabile un whistle è molto semplice. Ci sono diversi metodi, uno sbrigativo ma efficace e due più "professionali". In realtà ci sarebbero altri modi, usando aria o acqua bollente, ma ho provato e non funzionano con i nostri tubi.

La pallina di gomma pane

Provate a suonare un Sol e a coprire lentamente la finestra con un dito. Il suono cala di tono, quindi il volume inizia a diminuire. Modificare l'ampiezza della finestra è il sistema più semplice per intonare il whistle.

Preparate una pallina di gomma pane per coprire parzialmente la finestra:

poster putty

L'unico problema di questo approccio è che sembra di essere stati bombardati da un piccione...

Il tubo esterno

Con un po' di fortuna, potete trovare del tubo di plastica che abbia il diametro interno esattamente uguale al diametro esterno del tubo del whistle. Se non lo trovate, potete usare il tubo in PVC da 20 mm (diametro interno 17 mm) e compensare con del nastro adesivo.

Tagliate un pezzo di 3 o 4 cm. Lo chiameremo il tubo di intonazione. Quindi - momento drammatico! - tagliate il whistle in due pezzi, a metà tra il labium e il buco superiore. Inserite i due pezzi nel tubo di intonazione: se ci stanno perfettamente, siete a posto; altrimenti, dovrete fare un po' di spessore con un po' di nastro adesivo. Di solito incollo la parte superiore per migliorare la stabilità.

tuner tube


Acetone

Un pezzo di PVC si ammorbidisce e si espande se lo si immerge in acetone. L'acetone costa circa 5 Euro per un barattolo da un litro.

L'acetone è un solvente pericoloso! Valgono le solite regole: non respirarne i vapori e tenerlo lontano da fiamme libere.

Dopo una mezz'ora o più in acetone, il PVC si trasforma in una gomma morbida e si allarga. Quando il tubo si è allargato abbastanza, risciacquatelo bene sotto acqua corrente e inserite un altro pezzo di tubo nella sezione che si è allargata. Vi raccomando di applicare della paraffina e/o di avvolgere il tubo in un pezzo di carta.

Ci vogliono parecchie ore prima che il PVC ritorni solido e si restringa un po'; potrebbero servire anche due giorni. Alla fine, le due parti concidono molto bene. Una delle due diventerà la testata del whistle, l'altra il corpo.

Riapplicate della paraffina e godetevi il vostro whistle intonabile. Tenete anche presente che l'acetone può togliere le stampigliature di fabbrica dal PVC.

tuner pipe


Trucchi

Come ridurre il tempo di costruzione

La maggior parte del tempo va impiegato nel sagomare la zeppa. Se riuscite a trovare dei bastoni di plastica o di legno he abbiano lo stesso diametro del diametro interno del tubo (13 mm), risparmierete un sacco di lavoro.

Inoltre, se avete un trapano a colonna e le punte giuste per legno, fare i buchi sarà un gioco da ragazzi. Più è lento il trapano, meglio vengono i buchi.

Incollare o no?

L'imboccatura rimane unita anche se non si incollano la zeppa e il cappuccio. Dopo aver suonato il whistle per un po' e aver verificato che vi va bene, se volete potete incollare i vari pezzi. Tuttavia, se non li incollate avrete la possibilità di modificare la disposizione dei pezzi per modificare il suono.

Vi consiglio di non incollare il cappuccio. Spostandolo più vicino al labium, potrete diminuire il volume del whistle; allontanandolo, potrete aumentare il volume nella prima ottava e rendere il suono più ruvido.

Prevenire la condensa

Il labium ricurvo è meno soggetto alle conseguenze della condensa. Non mi è mai capitato che uno dei miei whistle si bloccasse per la condensa, ma la zeppa di legno può assorbire l'umidità. Ne consegue che lo spazio sotto il labium si riduce e il whistle perde volume e agilità.

Il problema si risolve facilmente applicando della paraffina sulla zeppa. Si compra nei negozi di strumenti musicali (viene usata per i flauti, clarinetti ecc.) e cosa pochissimo. Togliete il cappuccio, ingrassate la zeppa e rimontate il cappuccio.

Un metodo migliore consiste nel bollire la zeppa in cera di candela fusa per qualche minuto. L'aria e l'umidità del legno verranno sostituite dalla cera, che è impermeabile. Se scegliete questo sistema, attenzione: alcuni tipi di legno si riducono di volume con questo trattamento! Tuttavia, potrebbe essere un vantaggio per carteggiare di meno.

Una testata, due whistle

Se avete realizzato una imboccatura ben riuscita, perché non usarla come testata intercambiabile per due whistle, uno in Re e uno in Do?

bell

Ultimamente, non costruisco più whistle non intonabili. Prima faccio una testata utilizzando un tubo corto (8-10 cm) di PVC, poi ne allargo la sezione inferiore con l'acetone, quindi inserisco un altro pezzo di PVC della giusta lunghezza per fare un whistle in Re o in Do.


Risoluzione dei problemi

Per quanto sia certo che il vostro primo whistle sarà uno strumento perfettamente suonabile, gli errori possono capitare; o magari vorreste fare dei miglioramenti. Quelli che seguono sono i casi più comuni.

Il suono è troppo debole

Le note basse tendono a spostarsi verso la seconda ottava troppo facilmente

Le note della seconda ottava sono stridule e tendono a spostarsi nella prima ottava

Il Re e il Mi della seconda ottava tendono ad alzarsi di una quinta

Il whistle va bene, ma il Re della prima ottava è basso e un po' stonato

Il whistle è intonato leggermente calante

Le note sono a posto, ma il Mi della prima ottava è troppo basso

Come faccio a tagliare la zeppa/il tubo a 45 gradi?}

Potessi guadagnare un Euro ogni volta che me lo chiedono...

Risposta: a occhio. Per tentativi. Non c'è un metodo preciso!

Ha un suono da flauto dolce

Ottimo! Non siete contenti?

Parlando seriamente, se il whistle ha un suono da flauto dolce basterà smussare leggermente il labium.

Il tubo che ho io è più spesso/largo/stretto

Se non riuscite a trovare del tubo di PVC uguale al mio, non preoccupatevi:

Aggiungere il portavoce?

Io credo che sia un'idea sciocca.

Il portavoce (il foro per il pollice) si usa nel flauto dolce per ottenere le note nel registro acuto, ma in un whistle non serve: basta soffiare più forte. Quindi, a cosa servirebbe il portavoce?

Potresti spiegare meglio come si fa a...

Mi dispiace: no, non posso.

Ho cercato di scrivere questa guida con la maggior chiarezza di cui sono capace, e non sono in grado di spiegare le cose con altre parole. Inoltre, in molti casi i problemi che mi vengono sottoposti non sono risolvibili a distanza.

Per metterla giù dura: se non capite qualcosa, pazienza! Vi dovrete rivolgere ai forum di costruzione di strumenti, come ad esempio Chiff and Fipple, oppure Liuteria Italia. E poi, questa guida serve per incoraggiarvi a sperimentare, non per incoraggiarvi a chiedermi come si fa!

Bella guida, ma avrei una domanda...

Di tanto in tanto, mi viene chiesto come fare un whistle che suona in qualche scala assurda di cui non ho mai sentito parlare; oppure come realizzare l'imboccatura in altro modo; come fare con tubi molto lunghi o spessi, come realizzare whistle iperbassi, come usare materiali alternativi, risolvere problemi strani e chi più ne ha più ne metta.

Tutto quello che non è già spiegato in questa guida non lo so e non vi so aiutare! E poi non sono un guru, non so tutto sulla costruzione dei whistle. Ho solo scritto una semplice guida, tutto qui.

Perché dai via le istruzioni?

Oppure, come alcuni mi hanno scritto: "Ottime istruzioni, perché non brevetti il tuo metodo di costruzione?"

Brevettare il piffero? Ma scherziamo?

Io credo che la condivisione sia una delle cose che rendono il mondo un po' meno orrendo. Ho un lavoro fisso grazie a tutti quei generosi geni che hanno scritto GNU/Linux e il software free e open source in generale (faccio il sysadmin) e lo hanno condiviso in rete. Sto solo restituendo un pezzetto di quanto ho ricevuto.

La sola idea di brevettare il whistle mi fa morire dal ridere!


Suoniamolo!

Ora che avete un whistle, è tempo di suonare. Essendo un principiante, ho cercato in Internet delle guide e delle raccolte di brani. Ci sono tantissimi siti dedicati al whistle!

Queste guide mi sono state molto utili:

Ho poi scaricato delle magnifiche raccolte di brani da questi siti:

La maggior parte delle raccolte di brani sono scritte nella notazione musicale ABC. Se volete saperne di più a riguardo, fate riferimento ai suoi siti ufficiali:

Mantengo quest'ultimo sito, dove potrete trovare software pronto all'uso e documentazione.


In conclusione

Non avevo dubbi sulla qualità del suono del LTW, ma ne ho avuto comunque una conferma. Leggete l'ottima recensione disponibile presso il sito http://www.tinwhistler.com/music/reviews/srcreview.asp?keyword=lotech.

Una recensione del mio low D è stata pubblicata su Chiff and Fipple.

Il 17 Giugno 2009 ho suonato uno dei miei whistle nel corso dello spettacolo United Verona Artists, al Teatro Romano di Verona, con la Carboneria di Carlo Facchini: YouTube video

Sappiatemi dire che cosa ne pensate di questa pagina e della procedura di costruzione; i suggerimenti sono sempre benvenuti. E se costruite un whistle che vi piace, sarò lieto di saperlo!

Le informazioni contenute in questa guida possono essere utilizzate per qualunque scopo. Se realizzate dei whistle seguendo le mie istruzioni e li vendete, buon per voi! Però siate gentili e riconoscetemi il merito: rendete nota questa guida ai vostri clienti... e speditemi uno dei vostri whistle per la mia raccolta!

Whistle in vendita...

Lo scopo di questa guida è di far sì che chiunque possa costruirsi un whistle. Per un po' di tempo ho pensato che vendere i miei whistle fosse contrario allo spirito con cui ho scritto questa guida, ma mi rendo conto che alcune persone potrebbero essere meno laboriose di me.

Vi consiglio caldamente di provare a realizzare il vostro whistle, ma visto che ho ricevuto richieste in tal senso, sono disponibile a vendere Low-Tech Whistle. Visitate la pagina http://www.ggwhistles.com/.

whistles for sale


whistle makers

Workshop di whistle durante la "Grandkids Week". Per gentile concessione di Jim Berry, delle belle ragazze e delle loro mamme.

whistle makers

Costruttori di whistle ad Auroville, India. Per gentile concessione di Julius Schretzmann.


email Per contattarmi, scrivetemi all'indirizzo: guido.gonzato (at) gmail.com

I diagrammi sono stati tracciati con XFig.

Questo documento è diffuso sotto licenza CC BY-NC-ND 3.0, by-nc-nd

Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre 2016